Monday
Oct042010

AD

 

Allegria a Colori

Testo di Lorenza Bianda Pasquinelli, Fotografie de Massimo Listri

Una Villa delle Bahamas Riflette la vivacità dei Caraibi

Era il 1960 quando David Hicks, leggendario interior decorator della Swinging London, scoprì, nell'arcipelago delle Bahamas, la sperduta isola di Eleuthera: tanto gli piacque il posto che acquistò un lotto di terreno sull'attigua isoletta di Wndermere. Ai Caraibi era andato in viaggio di nozze con lady Pamela Mountbatten, sposata all'indomani di un viaggio in Egitto dove la piramide innalzata a Saqqara da Imhotemp in memoria del faraone Zoser l'aveva letteralmente stregato. La sua casa, si disse, doveva ispirarsi al mellenario complesso acrhitettonico, richiamarne le forme monumentali, ripeterne la nettezza del profilo e i colori così in sintonia con la slevaggia natura del luogo.

Quando fu ultimata, Savannah - così Hicks chiamò la dimora in omaggio al vicino villaggio – risultò un gioiello. In un certo senso anche più affascinante del modello, almeno per le aggraziate proporzioni e per la vitalità dell'insieme. Poggiata su una duna, a pochi metri dalla spiaggia, la vista dell'Atlantico da un lato e l'insenatura di mare turchese dall'altro, esibiva un frastagliato...

Nella pagina precedente: in salotto, Felix, Amory e Konrad, i tre figli di India Hicks e David Flint Wood. Tavolini in legno laccato bianco progettati e realizzati da David Hicks, poltrone e divani rivestiti con tessuti disegnati e prodotti da Ashley Hicks. Sopra: la sala da pranzo è rimasta intatta, esattamente come David Hicks l'aveva concepita negli anni Sessanta. Alle pareti sono appesi frammenti di balaustre in legno di antiche dimore dell'isola caraibica di Eleuthera, collesionati da Hicks. la zona camino nel soggiorno.Allegria a Colori
Una Villa delle Bahamas Riflette la vivacità dei Caraibi